Il Calcit chiede il ripristino del pronto soccorso e piena operatività del presidio.

La popolazione del Valdarno Fiorentino attende che la classe dirigente locale, non diversa da quella del resto della Toscana, mantenga la promessa di garantire al Serristori la struttura di un ospedale vero. Perciò bisogna esercitare tutte le pressioni politiche possibili perché sia riconosciuto il bisogno di un ospedale. Un ospedale non può fare a meno di un Pronto Soccorso. Invece l’Asl lo ha già chiuso. Di fronte alle decisioni sbagliate della Asl, la pressione politica, tutta la forza sociale, deve essere usata per negare valore alle decisioni che offendono il senso della comunità sociale, negandosi valore perfino al senso della storia toscana.

Il Presidente,
Bruno Bonatti


VOLONTARIATO

Vuoi dare una mano?
Come si fa a diventare volontari del C.A.L.C.I.T. ?

DONAZIONI

Come si fa a donare al C.A.L.C.I.T. ?
Tutto sulle donazioni, dal versamento in contanti al 5perMille.

LA VOCE DEL CALCIT

Sfoglia il nostro periodico annuale.
Un riepilogo di attività, incontri, donazioni e tanti Ringraziamenti.